Progetto Osiris

Circa un centinaio di collezioni egizie sono presenti su tutto il territorio italiano, alcune note a tutti, altre note solo agli specialisti, alcune visitabili, altre chiuse al pubblico. Spesso queste collezioni sono state pubblicate solo su riviste universitarie e in anni ormai non più recenti.

Il Progetto OSIRIS recupera le parti "smembrate" dell'antica storia d'Egitto come avveniva nell'antico mito egizio con il corpo di Osiride. Finalità del progetto è infatti documentare in maniera sistematica i materiali archeologici di origine egiziana presenti nelle collezioni "minori" italiane,  integrando la schedatura con la documentazione fotografica e le indicazioni topografiche delle aree di provenienza originarie, nonché con informazioni sui luoghi di ulteriore dispersione dei frammenti pertinenti alla stessa opera o sugli ulteriori materiali appartenenti allo stesso contesto archeologico originario.