La Terra dell’Auser. Le ricerche archeologiche in località Frizzone e il territorio di Capannori in età romana

Capannori (LU), mostra "La Terra dell’Auser": veduta di edificio in legno negli scavi in localita' Frizzone
Genere
Topografico
Data inizio
04/04/2014
Data fine
31/07/2014
Luogo
Capannori (LU)
Sede
Polo Culturale Athena

Curatori

Giulio Ciampoltrini, Alessandro Giannoni

Progetto scientifico

Con la mostra La Terra dell’Auser. Le ricerche archeologiche in località Frizzone e il territorio di Capannori in età romana, si apre il Polo Culturale Athena, che il Comune di Capannori ha realizzato in Via Carlo Piaggia, come sede del Museo Archeologico Etnografico.

Capannori (LU), mostra Grazie all’impegno condiviso del Comune di Capannori, con le strutture operative del Museo Archeologico, che vedono la partecipazione organica del volontariato (Gruppo Archeologico Capannorese), e della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana – e con il fondamentale contributo finanziario della Fondazione Banca del Monte di Lucca – è possibile presentare al pubblico i risultati degli scavi condotti fra 2002 e 2007 nell’area del Frizzone, posta al confine occidentale del territorio comunale, e sottoposta in quegli anni ad un’intensa attività di archeologia preventiva o contestuale alla realizzazione di opere pubbliche – in primo luogo il casello autostradale di Capannori, posto sulla Autostrada Firenze-Mare.

Le presenze d’età etrusca e romana esplorate in quest’area – in particolare una via glareata del VI-V secolo a.C. e una necropoli della seconda metà del I secolo d.C. – si sono rivelate straordinariamente significative, ma – giacché hanno già goduto di organiche presentazioni (anche con la mostra Munere mortis. Complessi tombali d’età romana del territorio di Lucca, allestita nel Museo Nazionale di Villa Guinigi nel 2010) – il focus della mostra si concentra sull’inedito abitato tardorepubblicano, individuato esattamente nell’area del nuovo casello di Capannori, scavato con il finanziamento di Società Autostrade per l’Italia nel 2006-2007. La mostra, quindi, dà conto della peculiare struttura dell’insediamento, caratterizzato anche da un piccolo edificio ligneo costruito con la tecnica del Blockbau (o alternis trabibus, con terminologia vitruviana) – presentato anche con plastici – e della vita quotidiana di un complesso vissuto fra il 180 e il 90 a.C. circa, fondato nella Piana dell’Auser nell’ambito del processo di deduzione della colonia di diritto latino di Lucca. Le complesse vicende ambientali che ne condizionarono la vita e ne portarono alla fine permettono di scandire le varie fasi di frequentazione, che segnano la progressiva affermazione dei modelli culturali ‘tirrenici’ nella società della colonia Latina. Un frammento di terracotta architettonica con erote liricine su delfino, coerente con i tipi oggi ben conosciuti dagli scavi di Fregellae, sottolinea questi rapporti, mentre la presentazione delle inumazioni di neonati deposti sub grunda nell’area dell’abitato conclude il viaggio nella storia della Piana di Lucca del II secolo a.C..

Capannori (LU), mostra Capannori, area del Frizzone, edificio in legno
Capannori (LU), mostra Capannori, area del Frizzone, frammento di terracotta architettonica con erote liricine su delfino

Biglietti

ingresso gratuito

Catalogo

La Terra dell’Auser. II. Le ricerche archeologiche in località Frizzone e il territorio di Capannori in età romana, a cura di Giulio Ciampoltrini e Alessandro Giannoni, con contributi di Giulio Ciampoltrini, Alessandro Giannoni, Paola Rendini, Consuelo Spataro, Valeria Mongelli, I Segni dell’Auser, Lucca 2014

Contatti

Indirizzo

Via Carlo Piaggia,

55012  Capannori (LU)

Telefono

telefono e informazioni: Comune di Capannori, 0583428440

Email
cultura@comune.capannori.lu.it