L’eredità salvata. Istituzioni collezioni e materiali a Milano tra numismatica e archeologia

Milano, convegno "L'eredita' salvata": logo
Genere
Tematico
Data inizio
22/11/2013
Data fine
20/12/2013
Luogo
Milano
Sede
Antiquarium "Alda Levi"

Progetto scientifico

La mostra, collegata al convegno “L’eredità salvata. Realtà e prospettive a confronto per la tutela e la fruizione dei beni numismatici di interesse archeologico” presenta al pubblico una selezione di monete antiche che illustrano il silenzioso lavoro di tutela, catalogazione e valorizzazione operato quotidianamente dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia.

L’esposizione trova ospitalità nell’Antiquarium “Alda Levi” di Milano e si articola in tre sezioni.

Milano, mostra La prima (Monete salvate, monete acquistate e donate) propone monete provenienti da attività di controllo della circolazione numismatica sia all’interno del territorio nazionale (sequestri) che in uscita verso l’estero (acquisti coattivi all’esportazione) oppure donate allo Stato.

 

 

Milano, mostra "L'eredità salvata": particolare dell'allestimento; beni numismatici ed altri beni archeologici (materiale ceramico) oggetto di sequestro.

 

 

 

 

La seconda (Monete da contesti archeologici) offre alcuni esempi di come i contesti archeologici possano chiarire il significato assunto dalle monete al momento della loro uscita dalla circolazione e del loro ingresso nella stratigrafia archeologica.

Milano, mostra

 

 

 

 

Milano, mostra "L'eredità salvata": particolare dell'allestimento; tesoretto di monete del III-IV sec. d.C. contenuto in una brocca di lamina bronzea, da una scavo a Rivolta d'Adda (CR).

 

 

 

 

Milano, mostra

 

 

 

 

Milano, mostra "L'eredità salvata": particolare dell'allestimento: pendente con moneta in oro di Salonino; nel laccio, chiuso da un nodo erculeo, anche un anello d'oro. Monili della tomba US 3217 dallo scavo nei cortili dell’Università Cattolica di Milano.

 

 

 

 

Milano, mostra

 

 

 

 

Milano, mostra "L'eredità salvata": particolare dell'allestimento; tesoretto di dracme padane (seconda metà del II sec. a.C.) contenuto in un vaso a trottola, da uno scavo a Oliva Gessi (PV).

 

 

 

 

 

La terza (Il collezionismo di monete e oggetti di interesse numismatico) esemplifica la ricchezza delle collezioni storiche conservate in Lombardia attraverso una selezione di contorniati della raccolta a tema teatrale di Jules Sambon, acquistata dallo Stato nel 1911.

All’esposizione temporanea reale fa da contrappunto e complemento quella permanente e virtuale sul Portale Numismatico dello Stato. Durante la visita alla mostra, collegandosi tramite tablet o smartphone al sito www.numismaticadellostato.it, è possibile sia consultare in tempo reale le schede dei singoli pezzi nella sezione Vetrine sia leggere gli approfondimenti sulle diverse tematiche pubblicati nel catalogo della mostra ospitato nel terzo volume della collana Notiziario del Portale Numismatico dello Stato.

 

Con il supporto tecnico di: Fondazione Hruby, Milano

Orario

giovedì, venerdì, sabato dalle 9.00 alle 14.00

Catalogo

Catalogo: Notiziario del Portale Numismatico dello Stato 3 (liberamente consultabile e scaricabile dal sito www.numismaticadellostato.it).

Contatti

Indirizzo

Via E. De Amicis, 17

Documenti da scaricare