I Vestini tra L'Aquila e Onna 3000 anni fa

Onna_I_Vestini_logo_nettaunghie
Genere
Tematico
Data inizio
04/05/2013
Data fine
31/12/2013
Luogo
Onna (AQ)
Sede
Casa della Cultura di Onna

Curatori

Vincenzo D'Ercole

Progetto scientifico

Casa della Cultura ad Onna ospita alcuni importanti reperti risalenti al periodo italico.

Nel racconto della storia di questo territorio, che si dipana dall’VIII secolo a.C, al recentissimo evento sismico, la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo di concerto con la Direzione Generale per le Antichità e la Soprintedenza per i Beni Archeologici dell’Abruzzo hanno voluto allestire due delle sale della Casa della Cultura con oggetti che raccontano un periodo glorioso, in un momento in cui prende il via il restauro della Chiesa di san Pietro Apostolo, sempre ad Onna, grazie al generoso contributo del Governo Federale di Germania in seguito al terremoto del 6 aprile 2009.

L’esposizione illustra, nelle sue linee essenziali, la necropoli di Bazzano a L’Aquila, specchio della società dei Vestini tra l’VIII ed il I sec. a.C.

Onna_I Vestini_La necropoli di Bazzano

Necropoli di Bazzano - L’Aquila, tumulo con stele 690

Il percorso espositivo, articolato in due sale, comprende 13 corredi tombali, costituiti da 250 reperti di recente scoperta e restaurati per l’occasione, che verranno per la prima volta presentati al pubblico.

Nella prima sala saranno esposte le testimonianze relative al periodo compreso fra il IX ed il IV sec. a.C., con una scelta associativa che privilegia l’aspetto antropologico su quello diacronico, mostrando a confronto corredi infantili, caratterizzati da oggetti d’ornamento e accessori, tra i quali il netta unghie con lima in bronzo a figura antropomorfa scelto come logo della mostra, maschili, nei quali spiccano le armi che illustreranno, tra l’altro, il passaggio da una tattica di combattimento in linea con pugnale a duelli, in ordine sparso, fra singoli combattenti armati di spada, e femminili, contraddistinti da cinturoni in bronzo, ornamenti in avorio e strumenti legati alla tessitura. La fase italico-romana sarà invece illustrata da corredi costituiti da vasellame a vernice nera e strumenti per il banchetto, quali spiedi e kreagra (sorta di forchettone per afferrare la carne dal fuoco).

Nella seconda sala trovano posto le testimonianze più recenti, con due tombe nei cui corredi erano presenti dei letti funerari rivestiti con appliques in osso.

Onna_I Vestini_La Necropoli di Bazzano - L’Aquila, corredo vascolare in bronzo e

Necropoli di Bazzano - L’Aquila, corredo vascolare in bronzo e "bucchero" della tomba maschile 953

 

Onna_I Vestini_Necropoli di Bazzano - L'Aquila, tazza in ceramica etrusco-corinzia dalla tomba maschile 918

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, tazza in ceramica etrusco-corinzia dalla tomba maschile 918

 

Onna_I Vestini_Necropoli di Bazzano - L'Aquila_Cinturone a fascia in bronzo, sannitico, della tomba 1411 (IV sec. a.C.)

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, cinturone a fascia in bronzo, sannitico, della tomba 1411 (IV sec. a.C.)

 

Onna_I_Vestini_spada a codolo in ferro di provenienza celtica della tomba 1411 (IV sec. a.C.) dalla necropoli di Bazzano - L’Aquila.

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, spada a codolo in ferro di provenienza celtica della tomba 1411 (IV sec. a.C.)

 

Onna_I_Vestini_Grifone rampante, nella parte superiore del cuscino del letto in osso dalla tomba 400 della necropoli di Bazzano - L’Aquila.

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, grifone rampante nella parte superiore del cuscino del letto in osso dalla tomba 400

 

Onna_I_Vestini_La tomba a camera 282 della necropoli di Bazzano - L’Aquila.

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, la tomba a camera 282

 

Onna_I_Vestini_Dadi in osso e pedine in ceramica dalla tomba 282 della necropoli di Bazzano - L’Aquila.

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, dadi in osso e pedine in ceramica dalla tomba 282

 

Onna_I_Vestini_pendente punico dalla tomba 833 della necropoli di Bazzano - L’Aquila.

Necropoli di Bazzano - L'Aquila, pendente punico della tomba 833

Catalogo

Vincenzo D'Ercole (a cura di), "I Vestini tra L’Aquila e Onna - 3000 anni fa"

Ufficio stampa

Angela Ciano - Silvia Taranta (Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo)