Giochi di vini

Giochi di vini
Genere
Tematico
Data inizio
14/05/2011
Data fine
15/05/2011
Luogo
Numana (AN)
Sede
Antiquarium Statale

Curatori

Maurizio Landolfi

Enti promotori: Soprintendenza per i beni archeologici delle Marche, Comune di Numana e Comune di Sirolo

Progetto scientifico

Nella suggestiva cornice serale e notturna, i tesori piceni dell’Antiquarium potranno far valere maggiormente il loro arcano fascino senza perdere nulla del loro vero significato storico e culturale.
Allietata da un brindisi di benvenuto e da un assaggio di frittura di pesce offerto da sponsor locali amanti della cultura, la visita ai tesori della regina picena sarà un’occasione per scoprire e apprezzare il significato e l’importanza che il vino aveva nell’antichità presso tutte le comunità gravitanti intorno al bacino del Mediterraneo. Dalla Sacra Scrittura e dai poemi omerici, il vino è celebrato come un dono divino e viene usato sia in simposi e banchetti, sia nelle cerimonie religiose (libagioni) e funerarie, sia in giochi conviviali, implicando sempre e comunque nel suo impiego una connotazione di nobiltà e gioioso benessere.
In questa occasione, secondo l’allegato programma, all’Antiquarium Statale di Numana si focalizzerà l’attenzione soprattutto sull’uso del vino in giochi a tavola.
Chiaro è il riferimento al gioco ellenico del kóttabos che, inventato in Sicilia e diffusosi poi in Grecia, Magna Grecia ed Etruria, a quanto pare fu noto anche agli antichi numanati che lo praticarono in una sua variante particolare, mediante l’uso di protopiatti da pesce in catini di acqua.

Orario

Dalle ore 20.00 del 14.05.2011 alle ore 02.00 del 15.05.2011

Biglietti

Ingresso gratuito

Ufficio stampa

Antiquarium Statale di Numana
tel. 071/9331162

Contatti

Indirizzo

via la Fenice, 4