Cassano d’Adda (MI). Fornaci per laterizi d’età romana

Cassano d'Adda. Le strutture della fornace n. 3 entro le strutture residue della fornace n. 2
Tipologia bene scavato
Luogo di attività produttiva - Fornace
Regione / Stato estero
Lombardia
Provincia
Milano
Comune
Cassano d’Adda
Localizzazione specifica
Frazione Cascine San Pietro - Cascina Porra. Cantiere autostrada BreBeMi
Coordinate geografiche
UTM Est 45° 30’ 33’’ - UTM Nord 9° 32’ 25’’
Istituto-ufficio competente
Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia
Tipologia scavo
Conduzione diretta in applicazione L.163/2006 e procedure analoghe
Anno campagna di scavo
2011
Responsabile di cantiere
Carlo Liborio
Responsabile scientifico
Laura Simone
Datazione bene scavato: DA
199 a.C. - 476 d.C.
Datazione bene scavato: A

Descrizione campagne

Scavi archeologici, effettuati durante il controllo della realizzazione della nuova autostrada BreBeMi, hanno riguardato parte di un vasto impianto artigianale d’età romana, destinato alla produzione di laterizi, caratterizzato da tre fornaci e da varie altre strutture (canaline, basi di supposte tettoie, ecc.), mal conservate e molto lacunose, attribuibili allo stesso complesso. Mancano elementi relativi a vasche di decantazione dell’argilla, probabilmente collocate in zone dell’impianto situate al di fuori dell’area indagata.
La fornace n. 1, meglio conservata era del tipo con camera di cottura rettangolare (m 3 x 3,9; incassata nel terreno per m 1,20) (fig. 1) con sostegni ad archetti (fig. 2) e unico corridoio centrale, mentre la realizzazione della terza fornace avvenne impostandosi sulla demolizione di una precedente (fig. 3).
Cassano d'Adda. La fornace n. 1, a fine scavo
Fig. 1. La fornace n. 1, a fine scavo

Cassano d'Adda. Fornace n. 1, la struttura ad archetti che sosteneva il piano forato
Fig. 2. Fornace n. 1, la struttura ad archetti che sosteneva il piano forato

Cassano d'Adda. Le strutture della fornace n. 3 entro le strutture residue della fornace n. 2
Fig. 3 Le strutture della fornace n. 3 entro le strutture residue della fornace n. 2
Almeno un periodo d’uso dell’impianto può essere collocato nel I sec. d.C., vista la presenza, nell’interrato della fornace n. 1, di un frammento di coppetta a pareti sottili.
Restano incerti, invece, i motivi della scelta di quel sito per l’ubicazione dell’area artigianale, dal momento che non vi sono nelle adiacenze apprezzabili depositi di argilla con i requisiti adatti alla realizzazione di laterizi.

Bibliografia / Cartografia

L. SIMONE ZOPFI, C. LIBORIO, Fornaci d’età romana per la produzione di laterizi a Cassano d’Adda (MI), in www.fastionline.org/docs/FOLDER-it-2012-250.pdf

Cartografia

CTR 1:10000 con posizionezione dell’area produttiva