Faenza (RA). Insediamento dell'età del Bronzo

Faenza (RA)_particolare di uno dei piani di focolare
Tipologia bene scavato
Insediamento - Villaggio
Regione / Stato estero
Emilia-Romagna
Provincia
Ravenna
Comune
Faenza
Localizzazione specifica
Via Agrippina
Istituto-ufficio competente
Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna
Tipologia scavo
Conduzione diretta
Tipologia finanziamento
Edison Stoccaggio
Anno campagna di scavo
2011
Responsabile di cantiere
Giovanna Bucci, Cecilia Milantoni
Responsabile scientifico
Monica Miari
Datazione bene scavato: DA
Fino al 900 a.C.
Datazione bene scavato: A

Descrizione campagne

Nella pianura a nord di Faenza, nel corso dei lavori per la realizzazione di un metanodotto Edison, è stato intercettato un insediamento ascrivibile alle fasi Media e Recente dell'età del Bronzo. Le indagini archeologiche, dirette da Monica Miari della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia-Romagna, e condotte sul campo da Giovanna Bucci e Cecilia Milantoni della ditta Akanthos S.r.l., sono state finanziate da Edison Stoccaggio.

Le ricerche sono state articolate in due fasi.

In primo luogo è stato effettuato il controllo in corso d'opera e lo scavo della trincea aperta per il  metanodotto. Concordemente con la tipologia delle opere, si è quindi potuta ottenere una sezione a profilo continuo del sito, lunga circa 150 metri in direzione est-ovest e 100 metri in direzione nord-sud e individuare, a nord e a est, i limiti del villaggio.

La potenza stratigrafica dei livelli di insediamento raggiunge, ove meglio conservata, uno spessore superiore al metro; in alcuni tratti sono ben visibili diverse fasi di apprestamenti strutturali, con buche di palo, riporti di accrescimento e successioni di focolari a terra (fig. 1).

Fig. 1: Faenza (RA), particolare di uno dei piani di focolare

Sebbene le ultime fasi di occupazione risultino disturbate dal piano di campagna di età romana, nell'area orientale del sito, grazie ad un progressivo abbassamento delle quote di rinvenimento, è stato possibile identificare con chiarezza l'esistenza di livelli pertinenti al Bronzo Recente sovrastanti quelli del Bronzo Medio 3. Tra gli elementi diagnostici (fig.2), che trovano precisi riscontri nei siti della Media e Recente età del Bronzo della Romagna, si segnala la presenza di anse ad anello forate verticalmente, a maniglia orizzontale con appendici cilindriche, anse cilindro rette, anse a nastro sopraelevate decorate a solcature e cuppelle.

Fig.2: Faenza (RA), selezione di materiali diagnostici

Ultimata questa fase di indagine è stata richiesta l'apertura di un'area di scavo in estensione, esterna alla linea del metanodotto e posizionata in corrispondenza di una delle zone di focolari. In quest'area si è svolta, nel 2011, una prima campagna di scavi, cui ne seguirà una seconda nell'estate 2012. Dai primi risultati emersa con chiarezza la presenza di diverse fasi costruttive ed è stata indagata una strutture abitativa con fondazione a terra, databile al Bronzo Medio 3. Il proseguo delle indagini consentirà di definire cronologicamente le prime fase di occupazione del sito.

Monica Miari