Sassari: "La pietra e gli eroi. Le sculture restaurate di Mont'e Prama"

23/11/2011

Sardegna

"La pietra e gli eroi. Le sculture restaurate di Mont'e Prama" è il titolo della mostra allestita fino al 30 dicembre che, a Sassari, illustra il lavoro e i risultati del progetto di restauro delle sculture in pietra ritrovate sulla collina di Mont'e Prama, a Cabras, nel paesaggio agricolo del golfo di Oristano. La mostra è occasione per visitare un complesso scultoreo che viene esposto per la prima volta al pubblico nella sua completezza e che costituisce un ulteriore significativo aspetto della produzione materiale della civiltà nuragica.

Sebbene sia ancora incerta la datazione delle sculture (secondo gli studiosi oscilla tra il X e l'VIII sec. a.C.), i risultati dei ritrovamenti e delle scoperte, compiute negli anni 1974-1979 da una équipe di archeologi, restauratori, ingegneri ed artigiani esperti, sono da ritenersi eccezionali. Il consistente gruppo di statue rinvenute (16 pugilatori, 6 arcieri, 6 guerrieri, 8 modelli di nuraghe con una torre, 3 modelli di nuraghe con 4 torri, 5 modelli di nuraghe con 8 torri intorno alla centrale) è apparso fin dalla prima scoperta straordinario poiché, essendo pochi gli esemplari di raffigurazioni di figura umana in pietra a tutto tondo di ambito nuragico, quelle di Mont'e Prama sono da considerarsi l'unico grande complesso scultoreo realizzato in ambito protostorico in Italia e nel Mediterraneo occidentale.

Il percorso espositivo, arricchito da filmati e sistemi multimediali per l'approfondimento, si articola in due fasi: nella Galleria, dove sono esposte le statue e i modelli di nuraghe, la visita si conclude con una sintesi tipologica significativa (il modello di nuraghe quadrilobato con la torre centrale svettante e le torri laterali, il guerriero più rappresentativo, l'arciere con l'arco imbracciato con la sinistra e i due pugilatori con gli scudi);  nella Sala-vetrina sono, invece, presentati i frammenti più significativi e la ricostruzione delle sculture, illustrata dal pannello retrostante. La mostra è ricca di informazioni, presentate al pubblico in un linguaggio chiaro e semplice: didascalie, pannelli, filmati, Q.R., depliants sono gli strumenti informativi di supporto alla visita, aperta a tutti.

L'esposizione, che beneficia anche di un contributo della Camera di Commercio di Sassari, si presenta come il completamento di un lungo lavoro, atto finale di un ampio progetto realizzato grazie alla collaborazione tra Ministero per i Beni e le Attività Culturali e la Regione Autonoma della Sardegna.

Documenti da scaricare