Il volto di Mitra. La ricomposizione di un rilievo mitriaco tra Roma e Karlsruhe

Roma, Museo Nazionale Romano, Terme di Diocleziano

19 giugno 2014 - Presentazione

IL VOLTO DI MITRA

Arriva in esposizione permanente al Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano il frammento che raffigura il volto di Mitra conservato nel Badisches Landesmuseum di Karlsruhe in Germania, ricongiunto ora con il grande rilievo del museo romano raffigurante la scena del dio che uccide il toro. L’eccezionale risultato che ha consentito la ricomposizione dell’intero rilievo, mancante proprio della sua parte centrale, è stato ottenuto con un accordo culturale tra la Direzione Generale per le Antichità, la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e il museo tedesco. L’insieme è stato esposto fino allo scorso maggio per la prima volta in una mostra al Badisches Landesmuseum, che cede adesso in deposito il frammento per l’accertata pertinenza con il rilievo che dal 1965, un anno dopo il suo ritrovamento, è conservato presso il Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano.

Il rilievo in marmo lunense, di grandi dimensioni e peso, databile tra la fine del II e l’inizio del III secolo d.C., era composto da 57 frammenti, già assemblati in precedenza, ma che hanno richiesto una nuova calibratura per l’inserimento del volto del dio. Un accurato lavoro di pulitura, revisione e risarcimento delle lacune ha completato le operazioni di restauro condotte in collaborazione tra i laboratori dei musei italiano e tedesco.

Il rilievo era stato scoperto nel 1964 a Roma, nella zona di Tor Cervara, durante una bonifica da residuati bellici inesplosi. Il frammento con il volto di Mitra Tauroctonos era entrato a far parte delle collezioni del Badisches Landesmuseum per donazione. Già negli anni ottanta lo studioso elvetico Rolf Andreas Stucky aveva ipotizzato la pertinenza del frammento al rilievo di Roma.

L’intesa raggiunta è stata possibile nel rispetto dei principi della Convenzione Unesco del 1970 e nello spirito della cooperazione amministrativa prevista dalla Direttiva 93/7/CEE del Consiglio, in aderenza alle specifiche dichiarazioni deontologiche formulate per il patrimonio archeologico, tra cui la Dichiarazione di Berlino sui prestiti e sugli acquisti di oggetti archeologici nei musei, redatta nel 1988 in occasione del XIII Congresso Internazionale di Archeologia Classica, e sulla scia della Dichiarazione di Roma che nel 2002 ha sancito una stretta collaborazione tra le principali istituzioni museali dei due Paesi.

La sala IX del Museo Nazionale Romano alle Terme di Diocleziano, dedicata alle religioni dei Romani, e in particolare ai culti orientali, è arricchita, oltre che dal rilievo, da nuove sculture e presenta un nuovo apparato didattico in linea con le ricerche condotte dal Museo sulla comunicazione museale.

Sede   

Museo Nazionale Romano,Terme di Diocleziano - Roma, viale E. De Nicola 79

http://archeoroma.beniculturali.it/

Oraridalle 9.00 alle 19.45, chiuso il lunedì (la biglietteria chiude alle 18.45)
Biglietto                                            Intero 7 €, ridotto 3,50 €; biglietto unico valido 3 giorni per 4 siti del Museo Nazionale Romano (Palazzo Massimo, Palazzo Altemps, Crypta Balbi, Terme di Diocleziano)
Informazioni

tel. +39.06.39967700

www.coopculture.it

Ufficio Stampa

Electa

per la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma

Gabriella Gatto

tel. +39.06.47497462

press.electamusei@mondadori.it

press.electamusei@mondadori.it

http://archeoroma.beniculturali.it/

Documenti da scaricare