Putting the Past to Work: Archaeology, Community and Economic Development

Roma, Museo Nazionale Romano, sede di Palazzo Altemps, Teatro - Direzione Generale per le Antichità, ICCROM, Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma

12 febbraio 2014 - Conferenza

Roma, Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps, Lecture di Peter G. Gould: locandina

Putting the Past to Work:  Archaeology, Community and Economic Development

Mettere al lavoro il passato: archeologia, comunità e sviluppo economico

 

Mercoledì 12 febbraio 2014, ore 17:00.

Roma, Museo Nazionale Romano in Palazzo Altemps, Teatro.

 

Il tema della lecture del dott. Peter G. Gould si inserisce nell’ambito della cosiddetta “community archaeology”, ovvero di quella disciplina che si propone di studiare i rapporti tra l’archeologia e la società in tutti i suoi aspetti, trattando una serie molto ampia di questioni relative alle implicazioni sociali, politiche e economiche dell’archeologia.

In particolare, partirà dalla considerazione che gli archeologi sono sempre più impegnati in progetti volti a garantire vantaggi economici per le comunità prossime ai siti archeologici e culturali in generale. Questi progetti assumono molte forme, ma tutte sollevano una questione importante: gli archeologi hanno i modelli e gli strumenti giusti per promuovere questi progetti che hanno benefici economici sostenibili e soddisfano le esigenze delle comunità locali? Questa lecture riferisce su un progetto di ricerca finalizzato ad indagare la questione attraverso lo studio di tre progetti gestiti all’interno di comunità in Perù, Belize e in Irlanda. La ricerca ha avuto lo scopo di valutare se talune intuizioni della ricerca teorica, di laboratorio e di campo in materia di risorse comuni producessero migliori forme di governance per i progetti sostenibili incentrati sulle comunità. Saranno esaminati i meccanismi di governance istituzionali di ciascun progetto per dimostrare come essi si allineino, o meno, ai principi della teoria della Common Pool Resources.

Un simile approccio alle problematiche di gestione del patrimonio archeologico si confronta con le esperienze maturate nelle realtà dei parchi e delle aree archeologiche italiane, che si pongono come qualificato riferimento a livello internazionale.

 

Peter G. Gould vanta un percorso professionale complesso e particolare che lo fa ritenere in possesso di una spiccata competenza sulla materia da lui proposta. Il suo interesse per l’archeologia arriva dopo una lunga carriera di investitore, banchiere e amministratore delegato di aziende, nonché di direttore di varie organizzazioni non-profit, tra cui diversi anni come presidente della Società Zoologica di Filadelfia, dopo aver prestato servizio alla Casa Bianca e al Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti, interessandosi di politica economica e promozione commerciale. Attualmente, riveste l’incarico di Presidente del Consiglio di Direzione del Museo di Archeologia e Antropologia dell’Università della Pennsylvania, ed è anche dottorando all’Istituto di Archeologia dell’University College di Londra. Al tempo stesso, è direttore della Sustainable Preservation Initiative. Infine, sarà a Roma nelle prossime settimane quale lettore presso l’Università Americana di Roma. Negli ultimi anni, ha già tenuto conferenze e pubblicato interessanti studi attinenti a problematiche legate alla gestione del patrimonio archeologico.

 

L'ingresso al Teatro di Palazzo Altemps è da via di Sant'Apollinare, 8.
L'ingresso sarà consentito sino ad esaurimento dei posti disponibili.