Teatro Romano di Spoleto

6 risultato finale
Tipologia bene restaurato
Luogo ad uso pubblico - Teatro
Regione
Umbria
Provincia
Perugia
Comune
Spoleto
Localizzazione specifica
Via Sant'Agata
Coordinate geografiche
42° 43' 59'' N 12° 44' 6'' E
Istituto-Ufficio competente
Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Umbria
Tipologia intervento
Restauro
Tipologia finanziamento
Fondi MiBACT
Entità finanziamento
. 200.000,00
Anno/i campagna/e di restauro
2016
Responsabile di cantiere
Spartaco Capannelli, Carlo Fiove Fantozzi
Responsabile scientifico
Spartaco Capannelli
Datazione bene restaurato: DA
199 a.C. - 476 d.C.
Datazione bene restaurato: A

Descrizione

Il complesso monumentale di Sant'Agata è collocato nel centro storico e comprende l'ex convento benedettino, oggi sede del Museo Archeologico e del teatro romano.

Il teatro romano di Spoleto, oggetto del presente intervento, è realizzato su un terrazzamento artificiale e ha un diametro  di circa 70 metri. Il monumento risale alla prima età augustea, rimanendo in uso fino al IV secolo.

Nel 1870 l'area  divenne demaniale e tra il 1954 e il 1960 il teatro fu messo in luce completamente con scavi sistematici.

Il funzionamento del teatro come spazio per rappresentazioni è oggi per lo più limitato all'attività del Festival dei Due Mondi. Durante l'estate riprende la sua funzione originaria e vi vengono organizzati spettacoli di danza e di teatro all'interno della rassegna del Festival.

L'intervento di restauro si è configurato come un'opera articolata in diverse fasi, basate su una lettura del manufatto e sulle caratteristiche tecniche del sito.

Preliminarmente si è eseguito il trattamento di alcune zone per l'eliminazione di erbe infestanti  in maniera meccanica,  in seguito si è applicato  biocida contro specie vegetali infestanti e muffe.

L'attenta analisi del degrado e dei dissesti ha portato  alla pulitura delle gradinate  con idropulitrice e idrosabbiatrice, l'operazione  ha rimosso i depositi incoerenti di polvere e croste fortemente adese.

Le altre operazioni hanno riguardato:

 

  • il consolidamento delle zone decoese a rischio distacco dal nucleo murario;
  • fissaggio di scagliature con malte e resine tecnologicamente idonee;
  • microcuciture di elementi lapidei con resine epossidiche e perni in materiale inossidabile;
  • risarcimento e stilatura dei giunti per colmare lacune presenti tra le pietre così da unificare la superficie ed offrire agli agenti di degrado una adeguata resistenza;
  • demolizione e rifacimento dell'intonachino delle gradinate con malta cementizia e inerti di granulometria specifica, previa applicazione di guaina liquida a base acquosa;
  • rifacimento e ricostruzione delle gradinate integrate con conci di pietra identica a quella originaria;
  • trattamento finale di protezione con applicazione di resine idonee e sistemazione generale di tutte le zone interessate dagli interventi.

La realizzazione di una nuova passerella tra ambulacro e platea del Teatro, il ripristino della linea elettrica per l'illuminazione e la verniciatura di tutte le ringhiere hanno completato l'intervento finalizzato al raggiungimento di un adeguato livello di sicurezza e all'arresto di processi di degrado.

Galleria fotografica

1. Trattamento con biocida

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 1 - trattamento con biocida

 

2. Rimozione degli infestanti

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 2 - rimozione infestanti

 

3. Fasi della pulizia

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 3 - fasi pulizia

 

4. Il risultato della pulizia

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 4 - risultato pulizia

 

5. La nuova passerella di accesso alla scena

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 5 - passerella accesso scena

 

6. Il risultato finale

Spoleto (PG), Teatro romano - Restauro 2016: 6 - risultato finale