Torino (TO). Interventi di recupero conservativo su frammenti di tessuti “copti” della collezione del Museo Egizio di Torino.

Torino. Scialle di lana color crema _1
Tipologia bene restaurato
Tessili
Regione
Piemonte
Provincia
Torino
Comune
Torino
Localizzazione specifica
Museo delle Antichità Egizie,Torino
Istituto-Ufficio competente
Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo delle Antichità Egizie
Tipologia intervento
Restauro
Concessionario
Scuola di Alta Formazione e Studio Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale", Via XX Settembre 18, 10078, Venaria
Anno/i campagna/e di restauro
2011-2012
Responsabile di cantiere
Simona Morales, Cinzia Oliva (docenti), Sonia Segimiro (studentessa)
Responsabile scientifico
Matilde Borla (RUP)
Datazione bene restaurato: DA
477 d.C. - 1492
Datazione bene restaurato: A
477 d.C. - 1492

Descrizione

Interventi di recupero conservativo su quattro tessuti frammentari (Inv. Suppl. 17438, Suppl. 17397, Suppl. 17398, Suppl. 17373) e su scialle con frange (Inv. Suppl. 17478) della collezione di tessuti "copti" del Museo Egizio di Torino nell’ambito di una tesi magistrale del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali Università degli Studi di Torino in convenzione con la Fondazione Centro Conservazione e Restauro "La Venaria Reale".

L’intervento conservativo è stato così articolato: 

  • Documentazione fotografica completa di ciascun manufatto;
  • Documentazione grafica con mappatura dello stato di conservazione e dei precedenti interventi di restauro;
  • Documentazione fotografica ad UV e falso colore per monitorare l’intervento di pulitura prima e dopo il restauro e per studiare, ove possibile, la natura dei coloranti;
  • Piano diagnostico multidisciplinare. Indagini scientifiche;
  • Intervento di restauro: rimozione dei precedenti interventi; pulitura meccanica; pulitura ad umido; consolidamento; progettazione e realizzazione di una struttura finalizzata all'immagazzinamento dei frammenti.

La rimozione degli interventi antiquari si è rivelata fondamentale perché ha permesso di riportare tutti i manufatti alla loro forma originaria.

Torino. Scialle di lana color crema _1

Fig. 1 Scialle di lana color crema decorato da due fasce parallele color porpora, VII sec. d.C., Museo Egizio di Torino Inv. S. 17478, prima del restauro, foto MiBAC.

Torino. Frammenti di scollo e carrè di tunica da bambino

Torino. Frammenti di scollo e carrè di tunica da bambino_3

Fig. 2-3 Frammenti di scollo e carrè di tunica da bambino, lino di color bianco e lana policroma (rosso, verde, blu, giallo), con motivi vegetali, VII-VIII sec. d.C., Museo Egizio di Torino Inv. S. 17397, 17398, prima del restauro, foto MiBAC.

Torino. di tabula di lino e lana con elemento centrale di forma ottagonale a motivi geometrici blu su fondo crema

Fig. 4 Frammento di tabula di lino e lana con elemento centrale di forma ottagonale a motivi geometrici blu su fondo crema al cui interno era una decorazione figurata policromaVI sec. d.C., Museo Egizio di Torino Inv. S. 17373, prima del restauro, foto MiBAC.

Torino. Frammento di banda decorativa policroma di lino e lana

Fig. 5 Frammento di banda decorativa policroma di lino e lana con motivi vegetali e umani, IX-X sec. d.C., Museo Egizio di Torino Inv. S. 17438, prima del restauro, foto MiBAC.


 Matilde Borla

Bibliografia

  • Donadoni Roveri A.M., Arte della tessitura, Milano, 2001.
  • Durand M. Saragoza F., Egypte, la trame de l’Historie: textiles pharaoniques, coptes et islamiques, Paris 2002.
  • Guidotti M.C., I tessuti del Museo Egizio di Firenze, Firenze 2009.
  • Vogelsang-Eastwood G., Textiles, in Ancient Egyptian Materials and Technology, a cura di  Nicholson P.T. e Shaw I., Cambridge University Press, pp. 268-296.