Incontri di Archeologia - XVII edizione

Incontri di archeologia
Region
Campania
Municipality
Napoli
Institute
Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei
Collaborations
Università e associazioni culturali e Ufficio Scolastico Regionale della Campania
Responsible
Marco De Gemmis
Starting year
2011
Ending year
2012
Receivers
Scuole, adulti, disabilità, interculturalità

Concerned museums / sites / monuments

Musei e siti della Soprintendenza (Museo Archeologico di Napoli, Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Teatro antico di Neapolis, Scavi di Ercolano)

Description

Da alcuni anni il Servizio Educativo della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Napoli e Pompei cerca di far confluire all’interno della sua proposta di maggiore impegno, gli “Incontri di Archeologia”, oltre alle più tradizionali conferenze – in parte dedicate alle aree archeologiche e ai musei e a temi strettamente connessi con il patrimonio di competenza della Soprintendenza e alle sue attività di tutela, restauro, ricerca e valorizzazione – anche alcune delle iniziative destinate alla Scuola e ai “pubblici speciali” (diversamente abili, migranti, bambini non organizzati in visita scolastica, e altri). Nel programma degli “Incontri” si includono anche iniziative previste in occasione di manifestazioni promosse o fatte proprie dal nostro Ministero, quali le “Giornate Europee del Patrimonio”, la “Giornata Internazionale del Disabile”, la “Festa della Donna” e la “Giornata dell’Alimentazione”, al fine di dare più ampia visibilità alle stesse grazie all’inserimento in un contenitore che gode ormai di una collaudata diffusione, sia attraverso stampati che attraverso i siti web ufficiali e la spedizione tramite posta elettronica. Inoltre, sotto il titolo “Attori e artisti al MANN”, negli stessi “Incontri” si propongono alcuni di quegli “eventi” organizzati per richiamare un pubblico non necessariamente interessato in prima istanza all’archeologia, ma desideroso di partecipare, nella cornice del Museo Archeologico di Napoli, a spettacoli di danza, musica e teatro, a letture di testi classici, a laboratori artistici e incontri con artisti contemporanei la cui ricerca abbia relazione con l’antico.  Così, il programma degli “Incontri” e le altre iniziative previste per la “Settimana della Cultura” o per i progetti “Martedì in Arte” e “Notte dei Musei” e “Musei in Musica” o scaturite dalla disponibilità, che di volta in volta si manifesta, di relatori e musicisti e artisti e associazioni culturali, permettono di assicurare al pubblico un’offerta che è in linea con quanto specialmente i maggiori musei stranieri – comportandosi da “centri di cultura” con gli stessi nostri obiettivi di fidelizzare il pubblico locale e di offrire a tutti i visitatori un valore aggiunto alla visita stessa – si sono spesso da tempo proposti, e con eccellenti risultati: almeno per l’Archeologico di Napoli può dirsi che molti da qualche tempo lo considerano un luogo in cui tornare più volte nel corso dell’anno. Complessivamente, sono state realizzate nelle diverse sedi della Soprintendenza aperte al pubblico, tra settembre 2010 e agosto 2011, oltre cento iniziative: un numero rilevante di occasioni offerte – quasi a costo zero per la Soprintendenza – perché in special modo il pubblico residente possa conoscere e “appropriarsi” dei luoghi del nostro patrimonio. Si accennava già prima all’utenza scolastica (docenti e studenti), che, nell’ambito di quell’insieme complesso e al suo interno molto diversamente caratterizzato che è il pubblico, costituisce un destinatario davvero “strategico” e da privilegiare, che, come ogni “pubblico speciale”, merita proposte di attività che per contenuti e modalità di trasmissione rispondano alle specifiche e differenti esigenze emerse o individuate. Al limitato spazio che gli “Incontri” possono dedicare specificamente alla Scuola, si aggiungono le altre attività a essa destinate. Oltre a fornirsi consulenza ai docenti che ne fanno richiesta, si progettano e realizzano, di intesa con loro, percorsi didattici di durata annuale finalizzati anche alla creazione di elaborati poi esposti presso gli istituti scolastici o nel Museo di Napoli in mostre documentarie, o dei quali si possa prevedere un concreto utilizzo, come nel caso del progetto della veste grafica della locandina con il calendario degli “Incontri” attualmente in corso, realizzata in collaborazione con un istituto scolastico.

Metodologies and instruments

Conferenza frontale, videoproiezioni, letture, musica e danza dal vivo, altro

Informations

http://museoarcheologiconazionale.campaniabeniculturali.it/eventi/lo
www.pompeiisites.org
www.facebook.com (Gruppo-Museo Archeologico di Napoli- Servizio Educativo)

Products

Brochure/ manifesto con il calendario degli “Incontri”.